CLUB - La storia

1982, inizia la storia della Casbah

Una storia fatta di passione, musica, arte, teatro, politica, amicizie, amori, sorrisi, lacrime, e tutto quello che le persone che l’hanno costruita e frequentata hanno dato per renderla una specie di “heimat”.


Un luogo dove ci si ritrova, si approda per ripartire e si ritorna.

Dopo più di trent’anni non è azzardato definire la Casbah un luogo dell’anima, una piccola patria, dove le persone, non solo di Pegognaga, vi hanno trovato rifugio.


E’ un luogo dove si possono realizzare i piccoli sogni, dove le energie si incontrano per dare forma alla volontà di condividere le proprie esperienze e desideri.
Il motore e la linfa di questo piccolo mondo sta nella assoluta gratuità di chi vi lavora. La parola magica è volontariato.


Gli anni non hanno scalfito l’entusiasmo dei suoi soci vecchi e nuovi. Certo, ci sono stati momenti difficili, momenti nei quali ci si è chiesto se avesse ancora un senso continuare, ma alla fine la risposta è sempre stata la stessa. Sì!


Vale sempre la pena dare ai giovani della nostra comunità una chance di vivere una stagione importante di crescita umana e culturale.


Attraversare quasi indenni gli ultimi tre decenni dove nella società ha prevalso la disgregazione e l’individualismo negativo è un risultato che non può che renderci orgogliosi di avere resistito.