Capra [Gazebo Penguins] + La Notte delle Streghe

11/15/2015 domenica 15 novembre 2015 - ore 19:00 - 22:30

Capra

To Lose La track / Garrincha / Audioglobe

Capra, voce inconfondibile dei Gazebo Penguins, dopo 130 concerti in cui ha cantato le stesse canzoni con i Gazebo Penguins in un anno, ha deciso di prendersi una pausa dal gruppo e di esordire da solista. Chiusosi nella sua casa dell’appennino emiliano, Capra ha composto queste 10 canzoni in due mesi, durante i quali si è cibato di garage-punk-blues e post-punk della new school. Questi due elementi, infatti, stanno alla base di “Sopra la panca”, nel quale Capra ha voluto svoltare rispetto al percorso che ha fatto finora con i GP, con i quali prevale l’attitudine emo-core. In “Sopra la panca” il post-punk avvolge i dieci brani, come la neve della copertina, tuttavia, i suoni sono tutt’altro che ovattati, ma esplosivi, ben assestati ed esplosivi. Tra richiami a Mission of Burma e Fugazi (“La finta non è la fine”, “Scaletta”) e ad irruenze punk (“Il lunedì è la domenica del rock”, “Galline”), Capra si concede anche qualche momento sperimentale (“Diciottenni”). I testi, come sempre, sono sospesi tra momenti altamente letterari ed altri più scanzonati. Al disco hanno collaborato tra gli altri Jacopo Lietti dei Fine Before you Came nell’eccitante “Margherita di Savoia”. Poco meno di 31 minuti di rock essenziale che va dritto al dunque.

https://www.facebook.com/caprasopralapanca

*************************************************************************

La Notte delle Streghe

La Notte Delle Streghe è il progetto solista di Marco Degli Esposti (già Cranchi / Great Northern X / Art of Wind). Si tratta di un progetto di cantautorato folk “rumorista” italiano, i cui brani sono stati scritti da Marco e arrangiati da Marco con la collaborazione di Stefano Bortoli. Il primo disco “Storie di Via Togliatti” (in uscita a ottobre 2015) è stato registrato dallo stesso Stefano presso La Falegnameria Studio a Pegognaga (MN) fra Giugno e Luglio 2015. Sono 8 tracce che raccontano le vicende attorno a Via Togliatti, a Bologna, fra amore, prostituzione e morti bianche.
In letteratura cristiana la Strega viene sempre associata al tema del peccato, al legame intimo e carnale che unisce la donna al demonio, portatrice di sciagure e pestilenze e per questo perseguitata dalle leggi terrene. Un simbolo per spiegare e giustificare il male. Un simbolo da combattere, da non nominare, da temere, quindi un timore da tramandare. La strega è colei che rifiuta le leggi dell’uomo e si innalza a qualcosa di più grande, che accetta l’amore nelle sue forme, la medicina del corpo e della mente, la conoscenza del cielo e della terra. La strega viene punita per la sua libertà. Spesso senza mai aver saputo di essere libera. Oggi è strega chi rimane ai margini, chi si porta appresso un sapere umano diverso, non divulgabile, perché disturba, perché avvilente. Le streghe sono le badanti, che si sostituiscono al nostro dovere di figli, sono le prostitute che abitano le strade in via Togliatti, schiave che vendono il proprio corpo. Sono le giovani madri, che crescono i figli con le proprie forze e che insegnano cosa significa diverso. Siamo streghe noi, che vorremo essere rivoluzionari ma che non cambiamo mai nulla.

https://www.facebook.com/neralanottedellestreghe/
https://lanottedellestreghe.bandcamp.com/releases

Entrata con sottoscrizione  di 2,00 €

Circolo Arci Casbah via Roma, 20 – Pegognaga (MN) Telefono: 0376/550909



CONDIVIDI